Excite

Neet Generation: 2mln di ragazzi che non lavorano e non studiano

La Neet Generation (in inglese 'Not in Employment, Education and Training'), è una nuova categoria di giovani, tra i 15 e i 29 anni, che non studia, non lavora e non segue percorsi formativi, e che vivono, quindi, ai margini della cosiddetta 'vita attiva'. E' quanto emerso da una ricerca di Italia Lavoro, società totalmente partecipata dal Ministero dell'Economia e delle Finanze, che opera, per legge, come ente strumentale del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.

Il problema è piuttosto rilevante nell'Italia meridionale, dove la percentuale di Neet sul totale della popolazione di riferimento raggiunge un valore pari a 30 punti percentuali, sino a sfiorare il 33,3% nel caso delle femmine e il 27,4% nel caso dei maschi. Mentre, nel Nord Est il tasso dei giovani che non studiano e non lavorano è pari al 13,2%, nel nel Nord Ovest al 15,4% e al Centro al 16,1%.

Dal punto di vista della motivazione, i dati lasciano pensare, più che ad una mancanza di volontà da parte dei giovani, a reali mancanze di opportunità, soprattutto se si considera la carenza di lavoro oramai annosa nel Mezzogiorno. Tuttavia, nonostante la natura duale del mercato del lavoro italiano, caratterizzato dalle profonde differenze territoriali, alcune province del Centro-Nord presentano comunque un tasso di giovani che non lavorano e non studiano piuttosto preoccupante, come Frosinone, Massa-Carrara, Rieti, Livorno, Chieti, Imperia, Gorizia, Terni, Latina, Ascoli Piceno.

(foto © Freedigitalphotos.com)

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017