Excite

Nuove imprese al femminile, primato in Sicilia

La ripresa economica passa per le giovani donne del Sud. Nel 2010, l'imprenditoria nel terziario è stata dominata dalla presenza femminile, soprattutto nel Mezzogiorno. In Sicilia, ad esempio, il settore non solo ha retto ai colpi della crisi, ma anche dato vita a nuove iniziative.

Rimangono però molti problemi sul tavolo. 'È indubbio che le difficoltà esistano e siano molte - ha spiegato Marilù Galdieri presidente nazionale di Terziario Donna - a cominciare dalle disparità di guadagno, dal mancato riconoscimento della maternità e dei diritti pensionistici, dalla mancanza di servizi per conciliare vita privata e lavoro.'

Nonostante le difficoltà, endemiche e congiunturali, le donne hanno saputo reggere meglio degli uomini, perché più abituate, a dire della Galdieri, 'a ragionare in termini di economia reale'. Stando ai dati, il terziario femminile ha tenuto meglio di altri settori. Negli ultimi 5 anni, il calo a livello nazionale è stato del 1,3%, a fronte del -6,8% dell'agricoltura e del -7% dell'industria.

Nel Sud, il bilancio è stato addirittura positivo, con una crescita dello 0,4%. La Sicilia si aggiudica il primato nazionale per l'apertura di nuove imprese al femminile. Eppure le difficoltà per chi opera in Sicilia, ha spiegato Patrizia Di Dio presidente di Terziario Donna Palermo, sono ancora maggiori: basti pensare alla mancanza di infrastrutture e servizi che contraddistingue l'isola. 'Allo stesso tempo - ha concluso la Di Dio - siamo abituate alle emergenze e quando ci troviamo di fronte alle difficoltà del mercato siamo più pronte a reagire.'

(foto © adnkronos.com)

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017