Excite

Part time per over 60 e assunzioni giovani, Poletti: "Ricambio generazionale, più occupazione"

  • Getty Images

Il governo Renzi si prepara a lanciare, per adesso in forma sperimentale, un pacchetto di incentivi per il ricambio generazionale nelle aziende private con dimezzamento dell’orario di lavoro dei dipendenti over 60 in vista di nuove assunzioni di giovani.

Dieci milioni di donne lasciano il lavoro per impegni familiari: le stime dell'Istat

La misura è stata annunciata dal ministro Poletti in un’intervista al quotidiano “La Stampa” e dovrebbe vedere la luce entro un paio di settimane, anche se al momento mancano (per ammissione dello stesso promotore) fondi adeguati al finanziamento del turn over su larga scala.

Secondo quanto assicurato dall’ex presidente di Legacoop, ai lavoratori in età superiore ai 60 anni e quindi vicini alla pensione verrà erogato, in cambio della riduzione delle ore lavorative, il 65% dello stipendio, mentre il trattamento previdenziale a fine carriera non subirà alcuna modifica grazie al pagamento dei contributi figurativi ad opera dello Stato.

(Leopolda, confronto tra i giovani democratici e il ministro del Lavoro Poletti: video)

Assai rilevante, stando alle stime del Ministero, potrebbe essere l’impatto della riforma in questione sulla vita delle aziende private che saranno aiutate dalla mano pubblica ad assumere giovani, a fronte di un leggero incremento delle spese necessarie alla copertura del part time con contributi garantiti al 100% per i dipendenti prossimi alla pensione.

Giuliano Poletti ha inoltre rivendicato le scelte di fondo dell’esecutivo a guida Pd in materia di lavoro, a partire dai bonus del Jobs Act per i contratti a tempo indeterminato, cresciuti dal 18 al 27% nel corso del 2015 e destinati a diventare “l’approccio normale” per l’occupazione giovanile in Italia.

Il tema caldo delle politiche previdenziali, in questi giorni, è tornato a far discutere governo e parti sociali, soprattutto per l’ormai imminente entrata in vigore dello “scalino” della legge Fornero relativo all’uscita per vecchiaia dal mondo del lavoro delle donne (dal 2016 portata a 65 anni e 7 mesi) e dell’aumento per tutti dell’età pensionistica legato alla maggiore speranza di vita.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017