Excite

Psicologo: come abilitarsi alla professione

Quella dello psicologo è una professione altamente qualificata, capace, se svolta con passione, di regalare grandi soddisfazioni. Si tratta a tutti gli effetti di una professione che afferisce all'area sanitaria, quindi per diventare psicologi ed esercitare, oltre alla laurea, è necessario superare le prove per accedere all'albo.

Come si diventa psicologo

Con la riforma universitaria è possibile accedere all'albo, suddiviso a sua volta in due categorie: la sezione A riguarda i laureati che hanno conseguito la laurea di secondo livello, cioè quelli che hanno effettuato un corso di studi pari a cinque anni. La sezione B è rivolta a coloro che si sono fermati alla sola laurea triennale.

Dopo aver sostenuto un anno di tirocinio, spesso presso enti convenzionati con l'università, per accedere all'albo bisogna superare le prove d'esame. Queste consistono, per la sezione  A,  in tre prove scritte e una orale, le prime due sono di tipo teorico, l'altra di tipo applicativo, infine la prova orale riguarda l'esito delle prove scritte e il tirocinio.

Per la sezione B, si svolgono due esami scritti, una prova pratica e una orale, dopo sei mesi di praticantato.

In quali settori si lavora

In base alla sezione cui si accede, si possono svolgere lavori e mansioni diverse. Per gli psicologi con sola laurea triennale, l'attività di lavoro può essere svolta nelle scuole, come orientamento e consulenza agli studenti. Si può inoltre partecipare alle gestione di progetti presso enti e associazioni.

Per gli psicologi della sezione A è possibile svolgere la professione di psicologo a tutti gli effetti, presso gli ospedali, gli uffici di giustizia o i servizi sociali.

 

 

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017