Excite

Senza un piano strategico non c'è via d'uscita dalla crisi

L'Italia sprofonda nella crisi, e non si vede via d'uscita. Manca infatti un piano strategico per il futuro. Questo quanto emerge dall'ultimo rapporto dell'Istat. Disoccupazione alle stelle, un giovane su quattro senza lavoro, al Sud come sempre il primato negativo.

Nel mese di ottobre la disoccupazione in Italia ha toccato l'8,7%, il valore più alto dal 2004. In termini numerici, sarebbero più di 2 milioni le persone senza lavoro. La distribuzione è particolarmente eterogenea, e riflette le diverse velocità su cui si muove il paese. Se al Nord, infatti, la flessione è minima, e al Centro pressoché stabile, al Sud il calo è invece drammatico.

Ne pagano le spese soprattutto donne e giovani. La disoccupazione giovanile ha raggiunto il 24,7%, mentre quella femminile addirittura il 36%. Non a caso, la classifica dei Paesi Ocse pone il nostro paese agli ultimi posti in Europa. Il tutto mentre il Governo dichiara di non avere soluzioni in cantiere, se non quelle spicciole dei manager delle grandi imprese (vedi Marchionne). Sono passati due anni e il 'Piano per il Sud' e quello per 'l'occupabilità dei giovani' non sono ancora partiti. Al contrario di noi, la Germania è già in ripresa, con i sindacati pronti a chiedere un piano di occupazione di 40 mila nuovi posti di lavoro.

In Italia, invece, non solo manca il lavoro, ora manca anche la volontà di cercarlo. Stando sempre ai dati Istat, la percentuale di inattivi, ossia di coloro che per vari motivi hanno rinunciato a cercare lavoro, risulta in crescita. La distribuzione, in questo caso, è pressoché omogenea su tutto il territorio nazionale.

(foto © laconoscenzarendeliberiblog.wordpress.com)

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017