Excite

Suicidi per le tasse, altri 3 casi. Monti: "Colpa di chi c'era prima"

  • Infophoto

Altre tre persone si sono tolte la vita ieri al culmine della disperazione per non riuscire a far fronte alle tasse, ai debiti e alla perdita di lavoro. Generoso Armenante di 48 anni si è suicidato impiccandosi ieri pomeriggio a Salerno. L'uomo ha lasciato un biglietto ai cari: "Chiedo perdono a tutti... Visto che sono un fallito ho deciso di farla finita. Senza lavoro non posso vivere".

Sempre a Salerno un disoccupato si è sparato al petto. L'operario era senza lavoro da dicembre e non riusciva a trovare un posto. Accanto al corpo dell'uomo è stato rinvenuto un biglietto su cui c'era scritto: "Senza lavoro non si può vivere". Ed infine nel milanese un imprenditore di 60 anni si è ucciso impiccandosi, strozzato dai debiti della sua azienda.

La catena di suicidi non si arresta. Il premier Mario Monti ieri, nel corso di un dibattito pubblico con il commissario europeo Olli Rehn, ha finalmente parlato del drammatico fenomeno "che dovrebbe far riflettere chi ha portato l'economia in questo stato e non chi da quello stato sta cercando di farla uscire", ha detto. "Lo stato negativo e per certi versi drammatico dell'economia italiana è figlio di una insufficiente attenzione prestata in passato alle scelte di lungo periodo per le riforme strutturali", ha aggiunto.

Le parole di Mario Monti erano stato inizialmente fraintese dalla stampa. Il Premier infatti non si riferiva, a differenza di quanto sembrava, alla catena di suicidi. "Ho letto con molta sorpresa di aver fatto riferimenti a suicidi, un fenomeno del quale non mi permetterei di parlare in un contesto come questo". In serata e poi arrivata la precisazione di Palazzo Chigi con una nota: "Con riferimento ad alcuni titoli di agenzia stampa in merito alla crisi economica si precisa che il Presidente del Consiglio, Mario Monti non ha parlato di suicidi ma di conseguenze umane della crisi che dovrebbero far riflettere chi ha portato l'’economia in questo stato e non chi da quello stato sta cercando di farla uscire"".

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017