Excite

Telelavoro: piace all'88% degli italiani

L'88% degli italiani, preferisce il telelavoro, ma la fortuna di lavorare in remoto sfruttando il Pc e Internet tocca solo al 26%, e di questi, un terzo come dipendenti. Eppure, le leggi e i contratti, esistono. Forse, quello che manca è la cultura del lavoro per obiettivi e il riconoscimento della relazione tra soddisfazione e produttività.

Come dimostrano i dati dell'indadigne di Duepuntozero per Manageritalia, a seguito di una precedente ricerca da cui era emersa la scarsa propensione della aziende a ricorrere al telelavoro, gli italiani, sarebbero dispositi a ricevere una retribuzione minore, pur di beneficiare del telelavoro. Il telelavoro, come dimostrato più volte, è una marcia in più sia per i dipendenti, che hanno la possibilità di conciliare meglio la vita professionale con quella privata, sia per le imprese, in termini di produttività e quindi di rendimento.

Inolte, molte professioni, oggi, potrebbero essere svolte tranquillamente con la formula del telelavoro, eppure le aziende, nonostante la possibilità di diminuire la retribuzione, a parità di obiettivi, non sanno o non vogliono cogliere questa opportunità, probabilmente perché è più importante il controllo fisico, dei risultati. Tuttavia, le proposte del Ministro Sacconi (leggi la news) potrebbero incentivare le aziende a compiere il grande passo con sgravi e agevolazioni fiscali.

(foto © Freedigitalphotos.com)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017