Excite

Ultime rivelazioni Istat: scende ancora il tasso di occupazione

L'ultima rivelazione dell'Istat segnala un'ulteriore flessione dell'occupazione in Italia nel terzo trimestre del 2010. L'indagine prende in considerazione dati a partire dal 5 luglio fino al 3 ottobre, periodo in cui l'occupazione è scesa dello 0,2%. Di pari passo è salito il tasso di disoccupazione rispetto allo stesso periodo del 2009, attestandosi all'8,7%, il valore percentuale più elevato dal gennaio 2004.

Dall'analisi dei dati emergono anche differenze significative per quanto riguarda l'occupazione femminile e quella maschile. Mentre la prima ha registrato una flessione di appena lo 0,1%, l'occupazione maschile è invece scesa dell'1,5%. Altre variazioni di rilievo si sono registrate a livello territoriale, con il Centro Italia e il Mezzogiorno più colpiti dalla crisi rispetto al Nord, dove invece il tasso di disoccupazione è rimasto pressoché inalterato (5,2%).

Altro dato interessante è il tasso di occupazione e di disoccupazione rispetto alla fascia di età presa in esame. Per la popolazione tra i 15 e i 64 anni di età, ad esempio, si è registrato un tasso di occupazione del 56,7%. Più preoccupante, però, il tasso di disoccupazione per la popolazione tra i 15 e i 24 anni, che nel terzo trimestre 2010 ha raggiunto il 24,7% (il 36% per le donne nel Mezzogiorno).

Il governo ha già promesso interventi volti a stimolare l'occupazione, in particolare quella dei più giovani. 'Nei prossimi giorni - ha dichiarato il ministro delle Politiche Sociali Sacconi - si riunirà la cabina di regia per l'attuazione del Piano nazionale per l'occupabilità dei giovani, diretta dai Ministri del Lavoro, dell'Istruzione e della Gioventù.' Restiamo in attesa.

(foto © mammafelice.it)

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017