Excite

Usa, la disoccupazione scende all'8,9%: crisi finita?

L'amministrazione di Barack Obama può iniziare a raccogliere i primi frutti di questi due anni e mezzo di lavoro. Il presidente degli Stati uniti d'America si è insediato pochi giorni prima della grande crisi economica, che ha invaso il mondo occidentale e questo ha provocato la perdita di molti posti di lavoro.

I primi segnali di ripresa stanno arrivando. Il dipartimento del Lavoro ha annunciato che la disoccupazione è calata fino all'8,9% (dal 9%), che rappresenta il livello più basso raggiunto dall'aprile del 2009. L'economia statunitense deve questo risultato ad un aumento di 192 mila posti di lavoro solo a febbraio, quai il triplo rispetto al mese precedente.

Un risultato a sorpresa che si deve a vari settori come quello manifatturiero e delle costruzioni che hanno aumentato di 33 mila unità le proprie aziende, mentre quello dei trasporti fa registrare + 22 mila. Solo nel pubblico impiego c'è stato un calo di 30 mila unità, anche il commercio è calato di 8 mila, ma a gennaio c'era stato un aumento di 30 mila posti di lavoro.

In definita nel bimestre gennaio-febbraio si può affermare che ci sia stato l'aumento di 128 mila occupati e questo può significare che gli Usa stanno uscendo dalla crisi e che l'economia ha ripreso a girare e ben presto potrebbe influenzare anche l'Europa.

 (foto © LaPresse)

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017