Excite

Arriva il via libera alla mobilità per gli addetti degli studi professionali

Dal ministero del Lavoro, è arrivato il via libera all'iscrizione alle liste di mobilità per i dipendenti degli studi professionali. Come dichiara Gaetano Stella, presidente della Confprofessioni: 'Si tratta di un risultato importante, perchè il chiarimento del ministero del Lavoro, ha parificato i lavoratori degli studi professionali ai lavoratori degli altri settori, commercio, industria e servizi'.

La crisi economica, infatti, ha colpito anche gli studi professionali e moltissimi lavoratori, che hanno perso il lavoro o sono stati costretti a dare le dimissioni, proprio come tanti altri dipendenti, ma di ambiti differenti. Ecco, perché la Confprofessioni e l'Ordine dei Consulenti del lavoro, avevano sollevato un interpello al ministero del Lavoro, il quale ha precisato che anche i lavoratori degli studi professionali, con almento 12 mesi di anzianità lavorativa presso lo stesso studio, hanno diritto all'indennità di mobilità e potranno essere assunti usufruendo di tutte le agevolazioni previste in caso di nuova occupazione.

La misura, secondo il presidente di Confprofessioni, è un atto di attenzione da parte del Governo verso i dipendenti degli studi professionali, che saranno ricollocati più facilmente, e verso gli stessi studi professionali, considerati alla stregua di un vero e proprio datore di lavoro, il che apre la possibilità di ulteriori riconoscimenti, proprio come avviene per le imprese.

(foto © Dreamstime.com)

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017