Excite

Come diventare web editor di moda

Scrivere per il web delle ultime tendenze, delle novità viste sulle passerelle e dei personaggi che fanno parte del fashion system è - a grandi linee - il lavoro del web editor di moda. Un'attività che sempre più persone (non solo ragazze) aspirano a svolgere, ma che dietro a una facciata luccicante e glamour nasconde diverse difficoltà e tanta gavetta, nella stragrande maggioranza dei casi non retribuita. Ecco alcune dritte per iniziare questa professione, che può diventare un lavoro appassionante.

Web editor di moda: requisiti e attività

Per chi è appassionato di stile e tendenze e ama scrivere, lavorare come web editor di moda è quasi un'aspirazione naturale. Tuttavia per riuscirci la passione non basta: come per tutto, infatti, anche qui ci vogliono competenze specifiche, che non si fermano a quelle proprie del fashion, ma che comprendono anche nozioni tecniche, come buone conoscenze di Excel, Html, Xml, di programmi per l'elaborazione delle immagini e dei cosiddetti Cms, ovvero i sistemi per la gestione dei contenuti. Ma non solo.

Chi lavora sul web deve avere dimestichezza con i social network - da Facebook a Twitter, da Google Plus a Pinterest - e una buona padronanza dell'inglese, dal momento che la maggior parte delle tendenze di solito arrivano dall'estero. Il web editor, di moda come di altri argomenti, può poi essere chiamato a occuparsi non solo dei contenuti, ma anche dell'intero sito o di un dato canale su un portale e, in tal caso, deve avere gli strumenti necessari a leggere/interpretare statistiche e monitorare pagine viste e clic.

Un insieme di competenze alle quali vanno aggiunte curiosità, flessibilità spirito di adattamento e metodo: anche se per la maggior parte del tempo, infatti, il mestiere di web editor di moda si svolge dietro a uno schermo, si tratta di un lavoro estremamente dinamico a livello intellettuale, che richiede costante aggiornamento, sia per quanto riguarda l'argomento che per ciò che concerne i mezzi per scriverne.

Primi passi come web editor di moda

Un buon modo per muovere i primi passi come web editor di moda e prendere confidenza con il web può essere quello di aprire un proprio blog: certo, di fashion blogger la rete è piena, ma la competizione nel settore è altissima e inventarsi qualcosa di nuovo è senza dubbio un ottimo biglietto da visita per farsi notare.

Diversamente è possibile contattare i vari siti/portali che trattano l'argomento: in questo caso, però, bisogna immaginare che dall'altra parte vi siano redazioni oberate di richieste e dunque, anche qui, l'originalità di presentazione svolge un ruolo importantissimo, insieme ovviamente a un buon cv.

E' evidente dunque che l'esperienza gioca un ruolo rilevante: se non si vuole aprire un proprio blog, un'altra strada è quella di iniziare magari con uno stage in un'agenzia di pubblicità. Il lavoro è un po' diverso - più rivolto all'aspetto marketing della comunicazione - ma rappresenta un'ottima palestra. Un'ulteriore via, poi, può essere quella di partecipare a discussioni su blog e forum e crearsi un po' alla volta una 'reputazione' online.

Da ultimo, per chi ha i mezzi economici, vale sempre la strada dei master e dei corsi di specializzazione con tirocinio finale: in questo caso l'offerta è ampia e va da quella delle singole Università a quella di Istituti privati come lo IAAD o il Polimoda di Firenze.

lavoro.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017